EN ISO 11058 - PERMEABILITÀ ALL’ACQUA PERPENDICOLARE AL PIANO, SENZA CARICO

Nella procedura di prova a carico idraulico costante, il provino di geotessile viene sottoposto a flusso d’acqua unidirezionale normale al suo piano, in corrispondenza di vari carichi idraulici, senza applicare alcuna pressione sul geotessile. Dalla misura del volume d’acqua (V) raccolto nell’unita’ di tempo (t) con un determinato carico idraulico, in condizioni di temperatura standard di 20°c si ottiene la velocità di flusso v attraverso la superficie (a) del provino): v= V/(a x t) mm/s ( l/s.m2)
Nella procedura di prova a carico idraulico variabile il provino di geotessile viene sottoposto ad una portata d’acqua con carico idraulico variabile, utilizzando una apparecchiatura del tipo sotto mostrato. Utilizzando una serie di misurazioni del valore del carico idraulico in funzione del tempo si ottiene la curva quadratica che esprime la relazione tra perdita di carico e velocità di flusso. Si definisce l’indice di velocità vih50 , che rappresenta il valore della velocità di flusso in corrispondenza di una perdita di carico dh=50 mm.
nota: se s e’ lo spessore del geotessile, il coefficiente di permeabilità normale al piano kn e’ dato da: kn = (vih50 x s)/50.



v  
(mm/s)